Perchè “CPL RACCONTA”?

intro

SOSTENIBILITA' IN EPOCA DI PANDEMIA

Il Bilancio 2019 presenta numeri importanti: circa 310 milioni di Euro di valore della produzione con un aumento di 53 milioni di euro rispetto all’anno precedente, un utile di oltre 5 milioni e un organico di 1500 persone, continuando il percorso di miglioramento dei principali indici economico-finanziari. La cosa inaspettata è che questo risultato è stato consolidato e approvato dai soci della Cooperativa a giugno del 2020, nel bel mezzo di una pandemia che sta causando conseguenze inedite per la popolazione mondiale e inimmaginabili fino ad ora. Ci siamo trovati di fronte ad un nuovo nemico invisibile, che ha portato nuove insidie da tutti i punti di vista – umano, sociale ed economico – e che ha colpito ogni parte del mondo senza distinzione alcuna. Incertezze di varia natura sono entrate in ognuno in modo preponderante in questa fase storica; l’emergenza sanitaria si è tradotta velocemente in emergenza economica e sociale senza confini in ogni parte del globo.

In questo complicato contesto abbiamo velocemente focalizzato i nostri due obiettivi primari: la tutela e difesa della nostra salute e dei nostri cari e, parallelamente, la difesa e tutela della nostra azienda per garantire il lavoro di soci e dipendenti.

In questo contesto la Cooperazione e la Responsabilità Sociale acquisiscono ancor più valore e si integrano con le necessità di questo periodo, che deve avere tra i concetti fondamentali la valorizzazione delle persone, dell’ambiente e di un tessuto sociale fortemente messo alla prova. Questo contesto ci ricorda qual è il vero significato dei rapporti umani e della comunità, e ci costringe a pensare a nuovi paradigmi per trovare modelli di vita, di mobilità, di rapporti e di lavoro adeguati, con la consapevolezza che alcuni cambiamenti diverranno consuetudini e pratiche durature del prossimo futuro. Oltre al classico concetto di sostenibilità ambientale ed economica, in futuro si dovrà sempre di più tenere in considerazione anche la sostenibilità sanitaria, culturale, educativa e soprattutto la sostenibilità sociale.

Sostenibilità e Solidarietà hanno elementi comuni che le rendono parte di una ideale “filiera”. La nostra azienda e i nostri soci e dipendenti hanno contribuito ad alcune iniziative solidali a sostegno della sanità, della scuola, del mondo associativo e del volontariato, dando prova concreta del fatto che in questi momenti l’ordine delle priorità deve essere chiaro e nessuno può pensare di uscire da questa pandemia da solo e senza la condivisione degli obiettivi primari dell’esistenza umana, che richiedono coesione e coralità di intenti.

Come spesso accade, dalle crisi possono nascere anche grandi opportunità che dovremo saper cogliere. Il tempo che stiamo vivendo deve essere l’occasione per spingere su un nuovo sviluppo attraverso investimenti in tecnologia, digitalizzazione, innovazione dei processi, dei prodotti e servizi che dovranno tenere conto delle nuove necessità complessive. I goal previsti dall’Agenda Onu 2030, più che mai attuali, sono linee guida che devono affiancarsi, senza esitazione, alle logiche economiche e produttive per tracciare la strada dello sviluppo sostenibile delle nostre aziende nei prossimi anni.

Non c’è dubbio che la “burrasca pandemica” in corso costituisca una sfida senza precedenti che si aggiunge alle consuete variabili e dinamiche imprenditoriali, ma CPL CONCORDIA – con i suoi 121 anni di esperienza e con la capacità di fare squadra per raggiungere ogni obiettivo – crediamo disponga a tutti i livelli di persone in grado di assumersi responsabilità con consapevolezza, lucidità e con le competenze necessarie per proseguire positivamente il cammino, ponendo in questo modo le “radici del futuro”.