4.2

Distribuzione del Valore Aggiunto Globale Lordo

CPL CONCORDIA distribuisce il valore tra gli Stakeholder, in particolare al personale e ai Soci in coerenza con la propria missione cooperativa.

Percentuale valore aggiunto distribuito al personale
77,7

Aumento percentuale del valore distribuito al personale + 3%

Dall’analisi dei risultati 2020 emergono alcune riflessioni in merito all’impegno economico profuso dalla Cooperativa nei confronti dei suoi portatori di interesse. Il 15,9% della ricchezza creata, 14 mln €, è stato trattenuto dalla Cooperativa come autofinanziamento destinato allo sviluppo dei progetti imprenditoriali futuri, mentre la quota principale è stata condivisa con i dipendenti, che hanno visto un incremento di 3 punti percentuali, seppur in calo in termini assoluti.

FOCUS

Soci e Azionisti

CPL CONCORDIA è composta dai Soci e dalle loro famiglie. La Cooperativa opera nel loro rispetto, con l’impegno di migliorare la qualità della vita nel presente e nel futuro. I Soci sono quindi i primi Stakeholder di CPL.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON SOCI E AZIONISTI

Personale – Risorse Umane

La quota maggiore del Valore Aggiunto Globale Lordo è stata distribuita al personale dipendente della Cooperativa sotto forma di retribuzioni dirette e indirette.
Nel 2020 il personale ha ricevuto complessivamente poco meno di 69 mln € (77,7%), in calo in valore assoluto di 6,1 mln € rispetto all’esercizio precedente ma comunque in aumento in termini percentuali (+3%), considerato il calo complessivo del fatturato e del valore creato.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON LE RISORSE UMANE

Finanziatori Esterni

Il Valore Aggiunto Globale Lordo distribuito ai Finanziatori Esterni nel 2020 ammonta a 3,3 mln € e rappresenta il 3,7% del totale, in calo dello 0,3% rispetto all’esercizio precedente.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON FINANZIATORI ESTERNI

Pubblica Amministrazione

I trasferimenti alla Pubblica Amministrazione attraverso erogazioni fiscali e tributarie sono stati 1,2 mln €, corrispondenti al 1,3% del Valore Aggiunto distribuito.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Sistema Impresa

Il 15,9% del Valore Aggiunto, pari a 14,1 mln €, è stato reinvestito all’interno della Cooperativa per il reintegro dei fattori produttivi (ammortamenti) e il mantenimento di un adeguato livello patrimoniale (fondi e riserve), fondamentale per garantire la sostenibilità futura.

VALORE AGGIUNTO RITENUTO DAL SISTEMA IMPRESA

Collettività

Alla collettività la Cooperativa ha erogato ricchezza per un importo di 302.749 €, in crescita di circa 14.000 € (+4,8%) rispetto all’esercizio precedente.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON LA COLLETTIVITÀ

Movimento Cooperativo

La Cooperativa ha destinato complessivamente al Movimento Cooperativo 165.000 €, pari allo 0,2% della ricchezza distribuita, con un calo in valore assoluto di 65.000 €, stabile invece in percentuale.

VALORE AGGIUNTO CONDIVISO CON IL MOVIMENTO COOPERATIVO

Soci e Azionisti

Nel 2020, per la prima volta dopo 7 anni, ai Soci Lavoratori è stato riconosciuto un premio per gli sforzi realizzati in un periodo di tempo molto difficile, che hanno visto la Cooperativa uscire da un periodo di forte crisi (2014-2016) e ritornare in pochi anni a produrre Bilanci in utili e risanare i conti.
Tale premio, erogato sotto forma di ristorno in busta paga ai Soci Lavoratori, ammonta per l’anno 2020 a 550.000,00 €.
Gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa, al contrario, non hanno potuto ricevere un dividendo come negli anni precedenti, questo a causa dell’erogazione del finanziamento SACE di 43 mln €, finalizzato all’inizio del 2021, che prevede tra le condizioni il divieto di erogare dividendi ai Soci delle Aziende che aderiscono al finanziamento stesso.
Nel 2017, a sostegno delle attività del Piano Industriale, la Cooperativa ha rafforzato la propria dotazione patrimoniale con l’emissione di Azioni di Partecipazione Cooperativa. I titoli, interamente sottoscritti da società finanziarie e del mondo cooperativo aderenti a Legacoop, ammontano a 12,393 mln € complessivi e si vanno ad aggiungere a quelli sottoscritti nelle emissioni precedenti del 1999, 2004, 2008.
A séguito dell’operazione, il capitale sociale è ripartito tra i Soci e gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa come indicato nel Capitolo Soci di questo Bilancio.
Nell’esercizio oggetto di rendicontazione CPL ha destinato circa 136.117 € per le spese in oneri sociali, un valore praticamente dimezzato rispetto al 2019, anno nel quale la voce era stata particolarmente importante a causa delle iniziative e degli eventi organizzati per la celebrazione dei 120 anni di CPL.
Per i motivi suddetti, solo lo 0,8% del Valore Aggiunto Globale Lordo nel 2020 è stato distribuito ai portatori di capitale di rischio, per un importo di 686.000 €, in calo rispetto all’esercizio precedente.

Personale – Risorse Umane

Le retribuzioni dirette, mediamente l’80% del costo del lavoro, rappresentano quei benefici economici o in natura che il dipendente riceve nel rapporto di lavoro con la Società. Possono essere immediati (salari, stipendi e spese accessorie) oppure differiti, come le quote di trattamento di fine rapporto.
Le retribuzioni indirette, mediamente il 20% del costo del lavoro, sono i contributi sociali a carico dell’Azienda che si trasformano in benefici per il lavoratore tramite l’ente preposto alla gestione del servizio sociale.
A partire dal 2018 CPL ha implementato un sistema di welfare aziendale così come definito nel contratto integrativo aziendale, che prevede la messa a disposizione di una somma determinata da usufruire in servizi per la salute, scuola, ecc. A tale importo si aggiunge, per la medesima destinazione, quanto riconosciuto a titolo di premio di risultato come emerge dai parametri inerenti l’incremento di redditività.

Indicatore di produttività per dipendente* – Valore Aggiunto Globale Lordo/Personale in forza medio dell’anno:

  • 2019 – 66.840;
  • 2020 – 56.917.

Valore Aggiunto Globale condiviso per dipendente* – Valore Aggiunto Distribuito al Personale/Personale in forza medio dell’anno:

  • 2019 – 49.928;
  • 2020 – 44.252.
Finanziatori Esterni

Oltre alle banche, CPL annovera tra i Finanziatori Esterni gli stessi Soci della Cooperativa, attraverso i libretti di prestito. Attualmente il Prestito Sociale ammonta a circa 52.000 €.
Il prestito sociale viene remunerato sulla base dei normali tassi di mercato, nel rispetto delle disposizioni emesse dal Ministero delle Finanze. Per il 2020 è stato confermato il tasso di interesse dello 0,25% annuo lordo (ritenuta 26% e tasso netto 0,185%).

Pubblica Amministrazione

La diminuzione rispetto al 2019 si deve principalmente alla voce “Imposte Dirette” e risente ovviamente del calo del valore generato e dei conseguenti utili.
Nell’anno 2020 il Valore Aggiunto è stato condiviso per il 23,2% con lo Stato e per il 76,8% è stato erogato a Enti Locali.

Sistema Impresa

La quota di ricchezza prodotta e ritenuta dal Sistema Impresa è diminuita nel 2020 di 3,5 mln € (-20%) ed è così composta: 11,2 mln € rappresentano gli ammortamenti dei beni durevoli impiegati nel processo produttivo, 1,3 mln € sono relativi agli accantonamenti ai fondi rischi per oneri futuri o per inesigibilità dei crediti (tale valore è al netto degli utilizzi degli stessi fondi avvenuti nel corso dell’anno), infine 1,6 mln € sono stati gli utili destinati a riserva indivisibile, pari all’96,9% del risultato d’esercizio, nel rispetto della normativa vigente sulle Cooperative e dell’impegno alla patrimonializzazione espresso dall’Accordo di Risanamento.

Collettività

Se nel 2019 la percentuale più importante di questa voce era dovuta alle spese sostenute in occasione delle celebrazioni dei 120 anni ed in particolare agli eventi e alle iniziative organizzate a favore della comunità e degli Stakeholders, nel 2020 la quota maggiore è derivata dalle erogazioni straordinarie decise in seguito allo scoppio della pandemia, in primis i cosiddetti “11 progetti” ovvero i contributi raccolti tra i Soci e dipendenti ed integrati dalla Cooperativa stessa, a favore di enti, associazioni, ospedali, in prima linea nel contrasto al Covid-19 e ai suoi effetti devastanti anche sul piano sociale.
Caratteristica centrale della mutualità cooperativa è quella di rivolgersi anche agli Stakeholdernon Soci” ed alle comunità locali in cui è inserita la Società. Per questo CPL riserva una parte del reddito prodotto ad iniziative di particolare valore sociale, manifestando la sua cittadinanza sociale (corporate citizenship), cioè il suo essere “cittadina” del sistema territoriale in cui opera e prospera, si veda ad esempio il rifacimento dell’impianto di Illuminazione della tomba di Dante a Ravenna, in occasione delle celebrazioni per i 700 anni della scomparsa del Sommo Poeta, totalmente a carico di CPL CONCORDIA.

Movimento Cooperativo

CPL CONCORDIA sostiene il Movimento Cooperativo contribuendo alla diffusione del modello di cui si fa promotrice, sia attraverso il versamento di una quota dell’Utile d’esercizio ai Fondi Mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione, sia attraverso i contributi associativi. In particolare, ai sensi della normativa che regola la cooperazione (Legge 59/92), l’accantonamento ammonta al 3% dell’utile d’esercizio.