6. Performance Ambientale ed Energetica

Pianificazione e gestione ambientale ed energetica

6.1

A supporto delle proprie strategie ambientali e aziendali, CPL CONCORDIA ha adottato adeguati sistemi di gestione e ha certificato la conformità ai relativi requisiti di molte unità operative, con lo scopo di ridurre i consumi energetici e le emissioni climalteranti, a partire dalla propria Sede principale.

Piano energetico e indici

La politica ambientale ed energetica di CPL è finalizzata a raggiungere obiettivi di medio e lungo periodo, con la consapevolezza che solo un lavoro strutturato e solido può garantire risultati positivi per l’ambiente e per l’azienda.
Incoraggianti sono i dati monitorati, rappresentati da specifici indici che testimoniano dell’impegno e dei risultati della Società negli ultimi cinque anni.

FOCUS

Il Sistema di Gestione dell’Energia (SGE)

Fin dal 2013 CPL si è dotata di un Sistema di Gestione dell’Energia (SGE) certificato in conformità alla Norma internazionale ISO 50001, al fine di ridurre le emissioni climalteranti derivanti dal consumo di energia elettrica, gas naturale e gasolio per automezzi. L’azienda si è impegnata per questo ad intervenire efficacemente per migliorare la propria efficienza energetica.

La Certificazione ISO UNI EN ISO 14001

Per raggiungere gli obiettivi ambientali CPL si è dotata di specifici sistemi di gestione che di fatto rappresentano gli strumenti operativi della strategia di sostenibilità aziendale. Nel 2019 CPL ha integrato nel suo certificato UNI EN ISO 14001:2015 altre 7 sedi territoriali. Diventano così 9, su un totale di 11, le Unità Operative che rientrano nel campo di applicazione del Sistema di Gestione Ambientale della Cooperativa. Un altro passo significativo verso il miglioramento (sostenibile) continuo, che dimostra la volontà di CPL di non fermarsi ai soli obblighi di legge ma di impegnarsi, anche con rilevanti investimenti economici, a ridurre al minimo l’impatto ambientale delle sue attività. Oggi questo obiettivo è garantito da una rete ancora più estesa di controlli, interni ed esterni, per il monitoraggio dell’andamento dei propri indicatori di prestazione ambientali.

Il Sistema di Gestione dell’Energia ISO 50001 viene mantenuto e gestito in modo tale da garantire continuamente il miglioramento della prestazione energetica e del comfort ambientale dei lavoratori. Per questa ragione CPL, oltre a perseverare gli obiettivi raggiunti, continua ad investire in interventi migliorativi.
Sulla intranet aziendale i lavoratori possono trovare il Manuale di Gestione e i documenti informativi che permettono di comprendere meglio quali semplici azioni quotidiane consentono di ridurre ulteriormente gli sprechi di energia. Inoltre, ogni dipendente può segnalare all’Energy Team di CPL – il gruppo di lavoro designato alla gestione dell’energia – eventuali proposte di miglioramento o segnalare disservizi.

 

Interventi

Nel 2019 sono stati realizzati 6 interventi sugli edifici della Sede principale, situata a Concordia sulla Secchia in provincia di Modena. Tali interventi hanno comportato un significativo risparmio di energia primaria e la conseguente riduzione delle emissioni: l’energia primaria risparmiata è stata di 13,62 TEP e le emissioni di CO2 evitate sono 17,36 TON.

Tra gli interventi più significativi: la sostituzione di 4 circolatori con circolatori ad alta efficienza e l’attivazione di strumentazione per il monitoraggio dei consumi. Particolare attenzione è stata posta anche al coinvolgimento dei lavoratori per un uso consapevole delle risorse ambientali ed energetiche.

La Politica Ambientale viene emanata dalla Direzione Generale recependo gli indirizzi del Consiglio d’Amministrazione. Essa è soggetta a revisioni periodiche finalizzate al suo continuo miglioramento: l’ultima revisione risale al 2017. Il Sistema promuove la tutela e l’uso sostenibile delle risorse naturali, si propone di ridurre l’impatto ambientale dell’azienda attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili e la limitazione delle emissioni climalteranti. L’Alta Direzione riveste un ruolo attivo nel compimento di questi impegni, pone degli obiettivi e ne misura il progressivo raggiungimento, verifica l’adeguatezza delle risorse ad essi destinate.
Durante lo svolgimento delle proprie attività CPL gestisce le tematiche ambientali, impegnandosi a:

  • operare nel rispetto della legislazione ambientale vigente, dei regolamenti interni e di tutti i requisiti derivanti da accordi contrattuali stipulati con terzi;
  • promuovere la sicurezza delle persone e la tutela dell’ambiente, in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico;
  • riesaminare sistematicamente il Sistema di Gestione Ambientale in un’ottica di miglioramento continuo delle prestazioni;
  • dialogare in modo trasparente sugli effetti ambientali delle proprie attività con la comunità locale e la clientela, per ottenere e consolidare la fiducia nei confronti delle attività e dei prodotti/servizi offerti;
  • cooperare con le autorità pubbliche;
  • promuovere la responsabilità e la sensibilità dei dipendenti impegnati ad ogni livello nelle attività aziendali, attraverso idonei programmi di informazione e formazione, affinché il personale ad ogni livello assicuri che il Sistema di Gestione Ambientale venga applicato efficacemente nell’ambito delle proprie responsabilità;
  • sensibilizzare i fornitori di beni e servizi sui contenuti della politica ambientale;
  • valutare l’introduzione nei processi di materie prime e ausiliarie che abbiano una migliore compatibilità ambientale rispetto a quelle attualmente in uso, valutare in anticipo gli impatti ambientali dei nuovi processi e delle modifiche degli impianti esistenti;
  • ridurre al minimo la produzione di emissioni inquinanti, preservare le risorse idriche superficiali e sotterranee, prevenire sversamenti accidentali di sostanze pericolose e gli sprechi di risorse;
  • gestire al meglio i rifiuti prodotti e favorire, ove sia possibile, il riciclo o il recupero;
  • favorire l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili (cogenerazione, biomasse);
  • adottare un piano per la prevenzione e la gestione delle emergenze di carattere ambientale.

Per quanto concerne la formazione sull’ambiente, i numeri evidenziano una crescente attenzione della Cooperativa nei confronti della tematica ambientale, anche a seguito dell’evoluzione della normativa specifica (D.lgs 152/06 Gestione ambientale e Dpr 120/17 – Terre e Rocce da scavo). Nel corso del 2019 la formazione in materia ambientale ha riguardato 22 dipendenti tra responsabili e tecnici di commessa. Relativamente alla formazione amianto sono stati formati e aggiornati 33 dipendenti tra le figure di operatori e dirigenti amianto.