5.3

Gestione della qualità

La qualità alla base degli impegni, della gestione, della motivazione e della professionalità delle persone.

FOCUS

Il Sistema di Gestione della Qualità

Attraverso il Sistema di Gestione per la Qualità, certificato dal 1998, CPL CONCORDIA intende offrire uno standard d’efficienza sempre più elevato per soddisfare le esigenze e le aspettative dei suoi clienti, attraverso un percorso di miglioramento continuo, nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La Politica dell’azienda, “faro” dell’agire della Direzione, fornisce gli indirizzi e gli obiettivi di riferimento per tutte le attività dell’organizzazione, pone le basi per l’operatività e la motivazione delle persone e garantisce la sicurezza e la qualità dei prodotti e dei servizi.

ESCo (Energy Service Company)

Dal 2012 CPL CONCORDIA, in qualità di ESCo (Energy Service Company), fornisce ai propri clienti un insieme di servizi integrati per la realizzazione, la conduzione e la manutenzione di interventi di riqualificazione energetica impiegando personale EGE (Esperto in Gestione dell’Energia) qualificato e certificato.
Nel 2019 CPL ha realizzato, in qualità di ESCo certificata UNI CEI 11352:2014, nr. 39 commesse a garanzia di risultato, accollandosi l’investimento e garantendo al cliente il raggiungimento di un risparmio energetico, che diventa esso stesso fonte di remunerazione per l’azienda.

Laboratorio di Analisi e Tarature

Il sistema di qualità dei processi di CPL CONCORDIA annovera tra i suoi più prestigiosi strumenti il Laboratorio di Analisi e Tarature che svolge attività di misura sul tasso di odorizzazione e sul potere calorifico del gas.
Nel 2019 il Laboratorio ha eseguito 18.761 analisi gascromatografiche, pari a + 68,8% rispetto al volume di lavoro prodotto nel 2018 (11.112). Tale aumento è stato reso possibile grazie all’acquisizione di importanti clienti.

Le qualifiche professionali

La qualità è assicurata dalla professionalità dei Soci e lavoratori di CPL CONCORDIA: i saldatori in possesso di certificati di qualifica sono passati da 134 unità del 2017 a 199 unità nel 2018, per attestarsi a 227 unità nel 2019, facendo registrare un incremento del 14%.

Sicurezza dei prodotti e dei servizi

Per CPL la sicurezza dei prodotti e dei servizi forniti è di primaria importanza, così come l’attenzione verso i clienti che li utilizzano. A tal fine la Cooperativa ha adottato più sistemi di gestione, tutti certificati: Atex,  PED e la Certificazione ISO 18295.
Così l’azienda è in grado di rispondere alle esigenze di un mercato sempre più attento a recepire le Direttive Europee e a valorizzare gli aspetti relativi alla messa in sicurezza degli impianti.
Nel 2019 non sono state segnalate non conformità relative alla sicurezza.

Gestione della qualità

Mediante la formulazione e la pubblicizzazione della sua politica per la qualità, la Cooperativa definisce gli aspetti generali che devono essere di riferimento per:

  • la gestione operativa dell’azienda;
  • la soddisfazione del cliente;
  • il miglioramento continuo;
  • la declinazione degli obiettivi dei vari processi aziendali;
  • la partecipazione attiva dei lavoratori nei processi aziendali;
  • la valorizzazione della natura cooperativa di CPL;
  • la comunicazione trasparente ed efficace verso gli Stakeholder aziendali;
  • l’identificazione delle parti interessate rilevanti e delle loro esigenze specifiche. 

La Cooperativa ha concepito e predisposto un Sistema di Gestione per la Qualità che, attraverso la standardizzazione e l’efficientamento dei processi aziendali e il loro costante monitoraggio, costituisce un valore aggiunto innegabile per valorizzare l’organizzazione e le sue risorse.
Esso rappresenta il riferimento per lo sviluppo di ulteriori certificazioni aziendali di sistema, prodotti e/o servizi. Nel corso degli anni l’attività svolta dall’Ufficio Qualità si è estesa anche in ambiti tecnici, laddove erano richieste certificazioni specifiche. La stretta collaborazione tra Ufficio Qualità e Internal Auditing ha consolidato nel tempo l’attività di analisi periodica, che mette in evidenza i punti di forza e le criticità (evidenziati nel “Riesame del Sistema di Gestione per la Qualità”) che l’organizzazione prende in carico mediante la definizione e condivisione di modalità procedurali atte a migliorare processi e/o performance. A questo fine è sempre più rilevante anche l’interazione tra il Servizio QSAE – del quale fa parte l’Ufficio Qualità – e la nuova struttura dei Sistemi Informativi, che di fatto si traduce in strette collaborazioni con tutti gli altri servizi aziendali quali Affari Legali, Controllo di Gestione, DPO, Aree e Settori produttivi, Approvvigionamenti, Qualifica Fornitori, Contratti passivi, Risorse Umane.
L’analisi periodica si pone come obiettivo l’individuazione di processi aziendali sui quali orientare le politiche di riduzione dei costi gestionali e di miglioramento continuo

Alla certificazione sono legati indubbi benefici, come ad esempio:

  • la partecipazione a gare rilevanti per le quali è richiesto il possesso del certificato UNI EN ISO 9001 e/o altre certificazioni, tra cui l’UNI CEI 11352 (ESCo), la Qualità della produzione delle apparecchiature ATEX e PED, il servizio di Contact Center secondo i requisiti della ISO 18295, le certificazioni FGAS per le attività su apparecchiature di refrigerazione/condizionamento e impianti antincendio, la responsabilità sociale SA8000, la valutazione della sostenibilità per le catene di fornitura (EcoVadis) e gli accreditamenti ISO/IEC 17025 del Laboratorio di Prova e ISO/IEC 17020 dell’Organismo di Ispezione;
  • la riduzione del 50% dell’importo della garanzia richiesta dalle stazioni appaltanti.

Questi requisiti legislativi, correlati all’ambito nel quale opera la Cooperativa, incentivano il costante adeguamento del campo applicativo del certificato, attraverso una gestione puntuale del sistema espletata dall’Ufficio Qualità.
Ad oggi sono certificate tutte le attività di core business di CPL CONCORDIA. 

Al 31-12-2019 risultano certificate UNI EN ISO 9001:2015 le attività di:

  • progettazione, realizzazione e manutenzione/riqualificazione di impianti tecnologici (elettrici, termosanitari, condizionamento), di impianti di cogenerazione, di impianti di Telecontrollo e Protezione Catodica;
  • progettazione, realizzazione e manutenzione/riqualificazione di impianti di misura, riduzione e odorizzazione del gas metano;
  • progettazione, realizzazione, manutenzione/riqualificazione e gestione di reti di distribuzione (gas metano, teleriscaldamento, acque potabili e reflue);
  • manutenzione di reti elettriche;
  • progettazione, realizzazione/riqualificazione e manutenzione di reti di pubblica illuminazione;
  • ristrutturazione e manutenzione degli immobili;
  • erogazione di Servizi di Global Service immobiliari e tecnologici e del servizio di Cercafughe gas;
  • Servizio Energia (Gestione Calore; conduzione e manutenzione degli impianti tecnologici; Terzo Responsabile; fornitura di combustibile; diagnosi energetica, certificazione energetica, controllo energetico e di sicurezza post contatore);
  • stoccaggio e commercializzazione odorizzanti;
  • servizi di Contact Center inbound;
  • servizio di telelettura e telegestione dei gruppi di misura del gas.

Oltre alle attività sopra elencate, nell’ambito del Settore Costruzioni e Impianti sono certificati PED (la Direttiva 2014/68/UE “PED” si applica alla progettazione, fabbricazione e valutazione di conformità delle attrezzature a pressione e degli insiemi sottoposti ad una pressione massima ammissibile superiore a 0,5bar) i filtri, gli scambiatori e i serbatoi odorizzatori.

ESCo (Energy Service Company)

CPL impiega personale EGE (Esperto in Gestione dell’Energia) qualificato e certificato secondo la norma UNI CEI 11339:2009 (e D.lgs. 102/2014 e Decreto interdirettoriale del 12/05/2015 tra il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare).
L’esperto in gestione dell’energia (EGE) è una figura professionale competente in materie ambientali, economico-finanziarie, tecnologiche e di gestione aziendale nel campo energetico ed ambientale.
Egli è in grado di intervenire a supporto di CPL CONCORDIA al fine di migliorare il livello di efficienza energetica e di ridurre i consumi e le emissioni di gas per promuovere l’uso razionale dell’energia. 

Nel 2019 il personale EGE è triplicato, passando dalle 6 alle 18 unità (vedi tabella patentini).

Laboratorio di Analisi e Tarature 

Il Laboratorio di Analisi e Tarature è stato accreditato nel 2002 dal SINAL (oggi ACCREDIA) secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 ed è stato confermato dall’ente di accreditamento fino al 2022. Questo accreditamento ha favorito lo sviluppo dell’attività e garantisce la qualità e l’idoneità

  • della strumentazione impiegata e dei campioni di riferimento;
  • del sistema di taratura degli strumenti;
  • degli ambienti di lavoro e dei materiali impiegati;
  • della formazione e della competenza del personale

Ciò consente al Laboratorio di fornire alla clientela un servizio affidabile. L’Unità Servizi Ispettivi ha ricevuto da ACCREDIA il Certificato di accreditamento come Organismo di Ispezione di Tipo C, in conformità ai requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC17020, come richiesto dal Decreto Ministeriale 21 aprile 2017 nr.93 per l’esecuzione delle verificazioni periodiche e delle manutenzioni su convertitori di volume per gas metano di tipo 1 e di tipo 2, costruiti sia da CPL CONCORDIA sia da altri costruttori. 

L’Unità Servizi Ispettivi di CPL è altresì già in possesso del numero identificativo “MO178”, rilasciato da Unioncamere (Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura) successivamente alla presentazione e accettazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (cfr. SCIA). 

Le qualifiche professionali

Anche il numero delle qualifiche ha evidenziato un aumento superiore al 40%, passando dalle 176 del 2017 e 247 del 2018 alle 260 del 2019. Tale incremento è stato indubbiamente favorito dalla stipula dei contratti con il gruppo Italgas per la realizzazione delle reti di distribuzione del gas in comuni della Calabria e della Sardegna.

Nel 2019 sono stati 125 i dipendenti di CPL CONCORDIA in possesso del patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici e 67 i titolari del certificato di abilitazione per la conduzione di generatori a vapore. L’abilitazione alla conduzione di generatori a vapore è distribuita su quattro livelli (attribuiti in base alla potenza oraria della caldaia), mentre l’abilitazione alla conduzione degli impianti termici è distribuita su due livelli (attribuiti in base alla potenza della caldaia). Rispetto all’anno precedente si è avuto un incremento di 10 unità per il vapore e di 17 unità per il termico. CPL CONCORDIA conta nel proprio organico 21 dipendenti dotati di patente di abilitazione all’impiego dei gas tossici (nello specifico l’odorizzante THT), 3 in più rispetto lo scorso anno, e 23 dipendenti in possesso di patente ADR per il trasporto di merci pericolose (1 in più rispetto il 2018). 

Sicurezza dei prodotti e dei servizi

L’attenzione di CPL verso i prodotti e servizi e, soprattutto, verso i clienti che li utilizzano si evince dall’inserimento di questi temi nella propria politica per la Sicurezza e dall’ottenimento di importanti certificazioni: 

  • la Certificazione Atex di prodotto attesta la garanzia della Qualità e della sicurezza per la produzione di apparecchiature e sistemi di protezione destinati ad un uso in atmosfere potenzialmente esplosive, in conformità alla direttiva 2014/34/UE (Atex) dell’Unione Europea. Tutti i prodotti e gli impianti per l’odorizzazione del gas metano e GPL sono inoltre stati valutati e ritenuti idonei, in termini di sicurezza, dall’Organismo notificato Italcert, in rispetto alle disposizioni della Direttiva 97/23/ CE (Ped), autorizzando la marcatura CE. Tutti i prodotti commercializzati garantiscono la rintracciabilità dei propri componenti. Ai prodotti finiti viene assegnato un codice seriale e un numero di lotto di produzione. In questo modo viene garantita la completa rintracciabilità: dal prodotto finito al componente in entrata e viceversa. In rispetto alla normativa vigente vengono forniti i manuali d’uso e manutenzione sia in lingua italiana sia nella lingua del paese dove viene commercializzato il prodotto. All’interno degli stessi manuali viene indicata la corretta modalità di smaltimento e l’eventuale pericolosità del prodotto. Le schede di sicurezza accompagnano sempre i prodotti e/o le sostanze che potrebbero avere un impatto sia sulla salute dell’uomo, sia sull’ambiente;
  • la Certificazione PED di prodotto attesta la garanzia della Qualità e della sicurezza per la produzione di apparecchiature in pressione, in conformità alla direttiva 2014/68/UE dell’Unione Europea. Tutte le apparecchiature in pressione prodotte sono inoltre state valutate e ritenute idonee dall’ente notificato RINA, in rispetto alle disposizioni della Direttiva 97/23/ CE (PED) secondo Modulo B+D, autorizzando la marcatura CE. Ai prodotti finiti viene applicata una targa dati che riporta: marcatura CE, N° Ente Notificato, anno costruzione, N° di matricola e dati progettazione. Tutti i prodotti commercializzati sono seguiti da un fascicolo tecnico dove viene garantita la rintracciabilità dei materiali base, delle saldature, dei materiali d’apporto, dei vari controlli non distruttivi applicabili, collaudi. In rispetto alla normativa vigente vengono forniti i manuali d’uso e manutenzione e Dichiarazione di Conformità sia in lingua italiana sia nella lingua del paese dove viene commercializzato il prodotto;
  • la Certificazione ISO 18295:2017, relativa al Contact Center aziendale, attesta gli elevati standard di qualità del servizio di contatto e relazione con il cliente e con gli utenti che usufruiscono del servizio aziendale. Fondamentale è la soddisfazione del cliente, obiettivo che richiede un monitoraggio costante sull’efficacia e l’efficienza dei tre seguenti aspetti: accessibilità al servizio, tempestività di risposta e risoluzione efficace del caso motivo del contatto. La nuova norma ISO 18295:2017 sostituisce le preesistenti normative UNI EN 15838:2010 e UNI 11200:2010 in una logica di creazione di valore per clienti, committenti e operatori dei call center grazie all’erogazione di servizi di relazione sempre migliori. 

In merito ai prodotti introdotti sul mercato da CPL, nel 2019 non si sono verificati casi di non conformità relativi a salute e sicurezza. È stata rilevata una non conformità sulle batterie dei pacchi batteria di ECOR4 e dei semilavorati EGRF. Altre eventuali sostituzioni di prodotti sono avvenute in un normale contesto di post-vendita del prodotto stesso. Sempre nel corso del 2019 non sono state registrate neppure sanzioni giudiziarie o amministrative per mancata conformità a leggi o regolamenti circa la sicurezza e l’etichettatura dei prodotti.